Skip to content

BOCL N. 50 (LUCIO SE NE VA)

11 luglio 2012

 

CIAO, LUCIO

1 aprile 2008

Lucio Angelini, il conduttore di questo blog, ci ha lasciati qualche ora fa.

(Il webmaster)

———————-

COMMENTI

17 Risposte a “CIAO, LUCIO”

  1. kinglear Dice:
    1 aprile 2008 alle 12:15 CIAO, LUCIO

Mi sarebbe piaciuto
piantarti un paletto
nel cuore
bene a fondo,
o anche solo un bastone
su per il culo,
non con malizia però
Avrei voluto indicarti
il tramonto sulle Alpi
e portarti a conoscere
la vecchia capra
che mi ha iniziato al sesso
ormai tanti e tanti anni fa
Mi sarebbe poi piaciuto un sacco
tagliarmi i polsi davanti a te
per dimostrarti una volta
per tutte che anch’io ho sangue
e lagrime nelle vene
come tutti i tuoi personaggi
finiti male in un “c’era una volta…”
Ora tutto questo
non è più possibile
Hai dato le spalle
a nemici amici e committenti
allo stesso modo:
tutti ti hanno visto sculettare via
al pari d’una Marilyn,
e a me non resta
che il ricordo di te,
di com’era bello litigare
e poi ancora litigare
per far infine la pace
senza più scoregge in bocca

Vorrei potessi sentire
la rabbia che ho in corpo,
vorrei che la sentissi sul serio:
non hai idea – no che non ce l’hai –
di che meteorismo sono capace
quando m’incazzo e resto solo
con la testa fra le mani a pensare
per ben oltre dieci piani di morbidezza
fino a toccare delle nuvole l’altezza

Sei andato via
Ma nell’aria c’è, nell’aria c’è
resistente ancora forte l’odor di te

Ciao Lucio, ciao, ciao Lucio ciao

:-D

  1. giacomob Dice:
    1 aprile 2008 alle 14:13  Sono letteralmente senza parole. Ho conosciuto poco Lucio e solo ieri ci siamo sentiti via mail per parlare di lavoro… non so proprio che dire ma, del resto, cosa si può dire in casi del genere? Niente, assolutamente niente. Buon viaggio Lucio, ciao.
  2. kinglear Dice:
    1 aprile 2008 alle 16:11  Mi hanno riferito, con le lacrime agli occhi, che ha trovato la fine in fondo a un burrone. E’ inciampato a quanto se ne sa… la dinamica non è chiara… forse ci sarà un’inchiesta. 😥
  3. utente anonimo Dice:
    1 aprile 2008 alle 16:21 Vi prego ditemi che non è vero!
    Marzia
  4. GajaC Dice:
    1 aprile 2008 alle 16:40  io dico solo che oggi è il primo aprile, e che se proprio lucio vuole morire – dopo questo post – lo uccido IO con le mie sante manine innocenti!!LUCIOOOOOOOOOOOOO!!!
  5. giacomob Dice:
    1 aprile 2008 alle 16:49  mi sono accorto del primo aprile subito dopo aver lasciato il commento… spero che sia uno scherzo anch’io…
  6. kinglear Dice:
    1 aprile 2008 alle 19:28  Gajetta, sinceramente, non riesco a vederti uccidere qualcuno con le tue manine. Sei troppo dolce, non uccideresti nemmeno quel trollaccio di Iannozzi. Be’, forse lui sì, forse lo faresti fuori proprio, sotto i tuoi piedini. :-DCalzi il 49, vero? O____oIn ogni caso, la mia poesia per Lucio è bellissima. Così bella che a rileggerla mi vengono le lacrime. ^____*
  7. kinglear Dice:
    1 aprile 2008 alle 19:34  Mozzi non si dà pace, dopo aver saputo della dipartita di Lucio. :-D
  8. utente anonimo Dice:
    1 aprile 2008 alle 22:29 IMPRESA POMPE FUNEBRI FRANCIS STONE [Vestizione e preparazione salma.
    Addobbi floreali in camera ardente e durante il funerale, corone e copribara di fiori freschi.
    Disbrigo pratiche su tutto il territorio nazionale.
    Stampa immediata e affissione epigrafi personalizzate, con o senza foto, con mezzi professionali propri.
    Stampa ricordini lutto.
    Organizzazione del funerale con o senza messa al cimitero e con o senza messa in suffragio nella Parrocchia di appartenenza.
    Auto proprie per trasporto salma dal luogo del decesso alla camera ardente.
    Trasporti nazionali ed esteri con mezzi propri. Disbrigo pratiche presso comuni, consolati e ambasciate, passaporti mortuari, assistenza per qualsiasi tipo di sepoltura.
    Cremazioni.
    Ditelo con i fiori, ma ci sono altri modi…
    – ricerca cancro.
    – …………..
    Forniture complete.
    Cofani mortuari semplici, medi, di lusso.
    Lapidi provvisorie.
    Lapidi e monumenti, cripte, bronzi.]
  9. (COFANI: Un vasto assortimento di cofani funebri, da quelli realizzati con i legni più pregiati ai più sobri.
    Mogano, rovere, noce, radica, larice, faggio, abete, ofram, fraké e pressato sono i tipi di legno che i noi utilizziamo per i cofani della nostra collezione, completi naturalmente di imbottiture, accessori e veli coprisalma.)MESSAGGI E CORONE DI FIORI VIRTUALI DAL WEB PER LUCIO ANGELINILa tragedia che ha colpito la vostra famiglia è per noi motivo di dolore. Vogliate gradire le nostre più sentite condoglianze.La perdita subita è per noi motivo di dolore e di sincera commozione.La perdita di una tanto stimata persona ci ha molto colpiti.In una simile circostanza le parole sono inutili. Ci uniamo al vostro dolore.Ci uniamo al vostro dolore per la prematura perdita del caro LucioLe persone come Lui non muoiono per sempre, solo si allontanano. Lo sentiremo sempre nel nostro cuore. Condoglianze.Ricordiamo con affetto il caro Lucio e vi siamo vicini nel vostro dolore.Vi siamo vicini con tutto il nostro affetto.Il caro Lucio vivrà sempre nelle nostre preghiere.

    La triste notizia ci ha veramente colpiti. Condoglianze.

    Vi siamo sinceramente vicini in questa dolorosa circostanza.

    Il grave lutto ci trova sensibilmente vicini alla vostra famiglia.

    E’ con animo mesto che vi siamo vicini in questo terribile giorno.

    Questi fiori siano l’espressione più sentita del nostro sincero cordoglio.

    Sentite e sincere condoglianze.

    La perdita di una tanto stimata persona ci ha molto colpiti. Partecipiamo al vostro dolore.

    Nella terribile solitudine del dolore vi esprimiamo i sensi del nostro più accorato cordoglio.

    Porgiamo alla sua famiglia, nel tragico momento che ci trova uniti le nostre condoglianze.

    L’espressione del nostro cordoglio vi giunga in una così triste circostanza.

    Comprendiamo il vostro dolore e vi siamo vicini.

    In una simile circostanza le parole sono inutili Ci uniamo al vostro dolore.

    Coraggio. Ti siamo vicini

    Vi sono vicino in questa triste situazione e prendo parte al vostro dolore.

    Esprimiamo con grande dolore il nostro cordoglio.

    Il saperci vicini a voi nel dolore, possa portarvi almeno un po’ di coraggio nell’affrontare questo momento.

    In questi momenti le parole non servono ad alleviare il dolore. Vogliate accettare le nostre più sentite condoglianze per la vostra grande perdita.

    Vicini nel dolore porgiamo sentite condoglianze.

    Veramente dispiaciuti per l’improvvisa scomparsa del vostro caro, Vi siamo sinceramente vicini

    Il saperci vicini possa alleviare il vostro dolore.

    In un evento così doloroso non possiamo che dirvi la nostra amicizia.

    La morte non ci porta via completamente la persona amata, rimane sempre il suo ricordo che ci incita a continuare. Coraggio.

    Non possiamo esprimere il dolore avuto nell’apprendere la triste notizia. Sentite condoglianze.

    Comprendiamo e ci uniamo al vostro dolore per la precoce perdita del caro Lucio

    Dolenti per la grave perdita porgiamo le nostre condoglianze

    Dispiaciuti per la disgrazia che vi ha colpiti partecipiamo al Vostro pianto.

    In questo momento il Vostro dolore è il nostro.

    Non Potendo essere vicino a voi in questa triste circostanze sappiate che il mio affetto è con voi.

    Sapendo quanto fosse grande l’affetto che vi univa, Prego che Dio vi dia la forza per superare questo triste Momento.

    So che le parole sono poca cosa in momenti come questi, ma il mio cuore è con voi.

    Vorrei esserti vicino in questo triste momento, lascia che almeno le mie parole ti possano essere di conforto.

    Anch’io ho affrontato un distacco come questo. Ti sia di conforto che il dolore, con il tempo, viene sostituito da un dolcissimo ricordo.

    Il tuo dolore è immenso, affidati a Dio. Solo Lui ti Può aiutare

    (fonte degli annunci: http://www.publiweb.com/service/condoglianze_frasi.html)

    kinglear Dice:
    2 aprile 2008 alle 06:40  LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…
    LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…
    LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…
    LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…
    LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…
    LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…
    LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…
    LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…
    LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…
    LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…
    LUCIOOO… LUCIOOO… LUCIOOO…

  10. Te ne sei andato nel fior degl’anni, per le patrie lettere. Ti ricorderemo sempre per quel che sei stato. Un tenerissimo asinello.

 

 

 

 

 

 

 

 

———–

DI RITORNO DALL’ADE…

2 aprile 2008

LUCritaglio..

(Lucio Angelini di ritorno dal mondo delle ombre)

Che sciocco, ieri, il mio webmaster. Si è dimenticato di precisare che vi lasciavo, sì, ma solo per qualche ora: il tempo di una capatina in montagna. Eccomi di ritorno fra voi, infatti, immarcescibile come sempre. Spero non abbiate versato troppe lacrime. So che Iannozzi, lì per lì, aveva deciso di farsi bruciare vivo dall’orrendo foco della mia pira come un tempo solevano fare le vedove indiane, ma poi deve aver pensato che sarebbe bastata la dolcezza del suo canto, al pari di quella di Orfeo, a indurre i signori dell’Ade a restituirgli il suo Eurilucio

Ancora più grossa del mio webmaster, a dire il vero, l’hanno combinata quelli di

www.venessia.com

che in occasione del 1° aprile hanno messo all’asta su Ebay il non ancora completato ponte di Calatrava:

http://www.venessia.com/Immagini/ebay.jpg

Su eBay puoi acquistare e vendere di tutto, dagli oggetti di antiquariato alle apparecchiature elettroniche

VENDESI PONTE ORIGINALE DI ARCHITETTO FAMOSO

SUL CANAL GRANDE A VENEZIA CAUSA INUTILIZZO

IL PONTE È NUOVO MA NON ANCORA COLLAUDATO

Prezzo di partenza Euro 99,99

[Immagine da http://www.ansa.it/webimages/large/1636/re211ybfX_20070811.jpg ]

COMMENTI

kinglear Dice:
2 aprile 2008 alle 08:17 modifica

LUCIOOO…
SEI TORNATO DALL’ADE…
DIO NON ESISTE ALLORA!

PENSARE
CHE AVEVO GIA’ PENSATO
DI VENDERE
LE TUE FAVOLE AUTOGRAFATE
AL PEGGIORE OFFERENTE
– DEFICIENTE

LA BUONA NOVELLA
E’ CHE C’HAI IL CERVELLO
PIU’ IN PAPPA DEL MIO

MA QUANTO
TI VOGLIAMO BENE
NON LO SAPRAI MAI!
:-D

  • utente anonimo Dice:
    2 aprile 2008 alle 08:18  “Eccomi di ritorno fra voi,[…]”Peccato!
  • Colpa dei comunisti. Insieme ai cinesi, ci tocca subire anche la concorrenza sleale del Risorto. Dove andremo a finire… avanti il prossimo.IMPRESA POMPE FUNEBRI FRANCIS STONE (f.s.)
  • GajaC Dice:
    2 aprile 2008 alle 08:18  Goditi questi ultimi sprazzi di vita!
    IO – TI – AMMAZZO! e pure un sms ti ho mandato! (con mani tremanti).
    grrrrrrrrrrr
  • utente anonimo Dice:
    2 aprile 2008 alle 08:18  “Eccomi di ritorno fra voi,[…]”Peccato!
  • Lioa Dice:
    2 aprile 2008 alle 08:44  Ripeto, tutta colpa di quello svampito del mio webmaster. Invece di scrivere “ci ha lasciati per qualche ora” ha scritto “ci ha lasciati qualche ora fa”. Grazie a tutti per il cordoglio, comunque. Tenetelo buono per quando schiatto davvero:- )
  • utente anonimo Dice:
    2 aprile 2008 alle 12:01  proprio ieri leggevo la dichiarazione di un cantante inglese – non ricordo piu’ il suo nome -, dopo che un giornale aveva riportato la notizia della sua morte durante una visita a Coventry: “non e’ la prima volta che mi capita di morire a Coventry”.
  • kinglear Dice:
    2 aprile 2008 alle 13:38  Hai fatto piangere anche Gaja. Cattivo.
    Lo sai che m’è toccato consolarla?
    Piangeva come una fontanella, la povera Gaja. E io a darle bacetti, a rassicurarla che tutto si sarebbe risolto. Ma lei niente, piangeva e piangeva, si disperava, poverella. Mi ha fatto fuori tutti i fazzolettini, non so se mi spiego. Poi stanca morta s’è addormentata sulla mia spalla: pareva un angioletto con le gote infiammate dalla disperazione. Al mattino appena sveglia le ho dato un bacetto sull’immacolata fronte. Pareva dimentica di tutto, come se fosse stata vittima d’un incubo. E così capi che aveva perso la verginità una seconda volta. :-DAdesso verrà a uccidere me e non più te, Lucio. ;-)
  • utente anonimo Dice:
    2 aprile 2008 alle 13:57 Dunque: ora vi racconto una storia, perché quello faccio, di mestiere; bene o male, non so. Il 31 marzo viene inviato al blog della mia amica Barbara Garlaschelli un post/lettera d’amore che riguarda Fatucci – un personaggio con il quale sia io che Barbara abbiamo avuto a che fare – e che contiene posizioni ampiamente condivisibili, peraltro molto ben articolate e poste con piglio ironico e diretto che io personalmente condivido. Il mattino del primo aprile, Barbara mi telefona, mi legge il post, e dato che siamo tutte e due davanti a un computer, cerchiamo il blog di Lucio Angelini. E vi troviamo una commemorazione (o quella che pare tale). Ora, poche settimane fa il figlio ventenne e unico di un mio collega è morto per un incidente in montagna, e la vicenda è stata l’inizio di un’impressionante serie di tragedie familiari, a mio parere non ancora conclusa. Chi ha figli può intuire (spero, non comprendere mai e mai toccare con mano) cosa possa significare una morte del genere: è una ferita che non guarisce, e non può in alcun modo essere rievocata da uno scherzo. In più qualche anno fa un mio amico è morto in montagna, in modo analogo. Accade, perché la montagna non è luogo facile, e Lucio Angelini di certo lo sa. Dunque di fronte alla commemorazione presunta – peraltro posta nel modo tipico delle commemorazioni di chi muore in montagna – potete immaginare lo sgomento, sebbene riferito a persona che né io né Barbara conosciamo. E potete anche immaginare che ora a me non scappi per nulla da ridere. Per carità, nessuna predica e nessuna tragedia (per fortuna). Non c’entra neanche il fatto che, pur essendo persona che adora giocare e rovesciare tutto quel che si può in anarchica risata, io non ami le goliardie collettive, del genere, appunto del 1° aprile, carnevale, festa delle matricole, primini e via dicendo. Tuttavia, se posso permettermi, questo particolare scherzo non mi pare riveli una sfolgorante intelligenza, né della mente né del cuore. Si può scherzare quasi su tutto, ma quel “quasi”, a mioparere, è molto importante :-) nicoletta vallorani
  • Lioa Dice:
    2 aprile 2008 alle 20:16  @Nicoletta. Vuoi dire che solo Iannozzi è stato così intuitivo da immaginare che si trattasse di uno scherzo? Eppure c’erano vari indizi: la data, innanzitutto. Il fatto che il comunicato fosse firmato “Il webmaster” (ti risulta che la piattaforma Splinder fornisca anche il servizio necrologi? per giunta alle 7 del mattino?). E chi ha detto, poi, che non si possa scherzare anche sulla MORTE? Conosci la canzone “Marameo perché sei morto?”. Inoltre si trattava della MIA morte, di cui gli amici di rete possono dolersi SOLO fino a un certo punto (i parenti stretti erano avvertiti). Vabbè, pensala come vuoi. Prendo atto della tua opinione, come anche dell’accusa di non possedere una mente SFOLGORANTE. Mi auguro sfolgori di più la tua:- ) Ciao. Un bacio.P.S. Tutto ciò che ho scritto sulla Fatucci è vero al 100%.P.P.S. Grazie per la prefazione a “Tutto il nero delle Marche”.
  • utente anonimo Dice:
    3 aprile 2008 alle 08:09  dai, nessuno deve prendersela per quel che scrivo: è solo che, appunto, con questo genere di scherzo si rischia di toccare tasti dolenti, e non va bene, a mio parere. tutto qui. abbraccio :-)

—————-

27 MAGGIO 2010

I MIEI ILLUSTRATORI: GABRIELA SANNA

lucin1web da te. 
.
Ciao, bambini. Sapete chi sono?
Un vecchio qualsiasi. Mi chiamo Lucio. Ma potete aprirmi e trovare dentro di me gli altri Lucio che sono stato: il Lucio quarantenne, il Lucio giovane sposo,
. 
img066 da te.  

il Lucio adolescente, fino al Lucio più piccino, il più interno di tutti. Alcuni credono che vivere sia come percorrere una lunga strada o attraversare una successione di stanze, lasciandosi alle spalle ogni volta la stanza precedente. Invece, se proprio volete che ve lo dica, noi siamo un po’ come quelle bambole russe di legno, le Matrioske, contenute una nell’altra. Nessuna viene abbandonata. L’ultima bambola, la più grande ed esterna, continua a portarsi dentro tutte le precedenti, fino alla più minuscola. 

Anch’io, quindi, bambini, ho dentro di me il Lucio che andava alle elementari, il Lucio della scuola materna, fino al più piccino di tutti, Lucino… sì, mi chiamavano così, da piccolo: anzi, in dialetto fanese, Lucìn! E se voglio, posso anche salutarlo, il Lucio piccolo nascosto nella parte più interna di me: 

“Ciao Lucìn, sono qua fuori, nel bambolotto esterno. Stai bene lì dentro, al calduccio? Mi raccomando, fai il bravo!”

lucin2web da te. .

Insomma, non dobbiamo dimenticarci degli altri noi stessi che siamo stati e che ci portiamo dentro, altrimenti sono guai. Quando un grande tratta male un piccino, per esempio, è perché non ricorda che dentro di lui si nasconde il bambino che era stato un tempo. 
 
Certo, un giorno moriremo (un giorno lontano, molto lontano!), ma quando l’ultimo bambolo metterà le ali e salirà in cielo, porterà con sé, nel volo, anche tutti gli altri bamboli che ha dentro. Non vi pare bello? Ciao.
.
Lucin3 da te. 
 
.
(Le tre bozze di illustrazioni riportate nel post sono di Gabriela Sanna) 
(Sì, Gabriela con una sola elle)
 
—————— 
 

28 MARZO 2009

SPEGNITI, SPEGNITI, BREVE CANDELA

A chi non è capitato di borbottare, in qualche momento di disappunto:

«Spegniti, spegniti breve candela.
La vita non è che un’ombra che cammina,
un povero attore che si agita e pavoneggia per un’ora sulla scena
e poi nessuno più l’ascolta.
È un racconto narrato da un idiota,
pieno di strepito e di furore, che non significa nulla

o, nella forma inglese (i più colti di voi):

«Out, out brief candle, life’s but a walking shadow, a poor player, that struts and frets his hour upon the stage, and then is heard no more. It is a tale told by and idiot, full of sound and fury, signifying nothing.»

Vabbè, l’avrete già capito: sono reduce dal teatro Goldoni di Venezia, dove è andata in scena l’edizione del MACBETH diretta e interpretata da Gabriele Lavia. Non mi è dispiaciuta, devo dire, malgrado l’ambientazione del dramma ai tempi del nazismo…

Per prigrizia, visto che è sabato, vi rimando alla scheda (con recensioni):

http://www.teatro.org/spettacoli/massimo_vincenzo_bellini/macbeth_1020_2321

e all’audio:

http://it.encarta.msn.com/media_461535509_761562101_-1_1/Shakespeare_Macbeth.html

http://www.youtube.com/watch?v=kuUgUx2p99E

Al momento, tuttavia, più che a spegnere brevi candele, mi predispongo soprattutto a escursionare sui monti Lattari (sopra Amalfi) con ascensione finale alla cima del Vesuvio domenica 5 aprile. Se vi va, potremmo tutti incontrarci sull’orlo del cratere o, come avrebbe senz’altro preferito Malcolm Lowry, Sotto il Vulcano… Un abbraccio a tutti.

(Un tratto del Sentiero degli Dei sui Monti Lattari)

(Immagine di Lavia da http://www.klpteatro.it/images/eventlist/events/macbeth290_1222613905.jpg )

Annunci

From → Uncategorized

6 commenti
  1. AH AH AH, sai una cosa Lucio, non ricordavo d’averla scritta, ma sì, è proprio frutto della mia pazzia. ^__*

    Fortuna nostra non sei come la Lippa che prende tutto troppo troppissimo sul serio.

    D’accordo, questo BOCL è l’ultimo. Ma ora, Lucio, che una vetta l’hai scalata non credere che le altre montagne non siano da scalare. Finché avrai vita, e io ti auguro che lunga sia la tua vita e sempre in salute e in salita, non puoi dirci addio, neanche se dovessi tentar di ragliare “ciao amore, ciao” al pari di Tenco. 😉

    Sacco in spalla per un momento di riposo, e poi subito di nuovo pronto per un’altra sfida “fino a toccare il cielo”. I lucini, ovvero i tuoi fan, non lascieranno che tu te ne vada, così come i sorcini non lasciano Renato.

  2. Che tenerezza la favola dei Lucio matrioska! *.*
    Bellissime le illustrazioni di Gabriela Sanna! Mo’ stampo e propongo alle pargole 😉
    Lots of love, buone vacanze 🙂 Maria Pia

  3. Posso solo dire con sollievo che ho trovato qualcuno che sa realmente di cosa sta parlando! Lei sicuramente sa come portare un problema alla luce e renderlo importante. Altre persone hanno bisogno di leggere questo e capire questo lato della storia.

Trackbacks & Pingbacks

  1. CINQUANTESIMO E ULTIMO “BOCL” « CAZZEGGI LETTERARI
  2. Ciao Lucio, ciao | Iannozzi Giuseppe aka King Lear
  3. CERCO EDITORE IN LINEA CON LE MIE COLLANE (DI PERLE WEBBICHE) « BEST OF CAZZEGGI LETTERARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: